GranParadisoFestival 2008

Dal 15 giugno al 14 settembre

IL MONDO DI GIUSEPPE GIACOSA AI PIEDI DELLE TRE LEVANNE

alla Cà dal Meist la mostra sul celebre librettista di Puccini

GiacosaDopo Torino, la suggestiva cornice di Castel Sant'Angelo a Roma, Buenos Aires e Novara, la mostra che racconta "Il mondo di Giuseppe Giacosa" approda alla Cà dal Meist a Ceresole Reale dove resterà aperta per tutta l'estate, dal 15 giugno al 14 settembre. "Un evento che s'inserisce perfettamente nel filone 'montagna-musica' che sarà al centro di una serie di eventi estivi e che affiancherà la lettura dei libri consultabili nella nella biblioteca della montagna Gianni Oberto, alle più celebri melodie pucciniane che hanno reso famoso il librettista canavesano in tutto il mondo".
La mostra, promossa dal Consiglio Regionale del Piemonte e curata dall’architetto Rosella Seren Rosso, allestita in occasione del centenario della morte di Giuseppe Giacosa (Colleretto 1847 - Torino 1906), è incentrata sulla figura e l’opera del celebre letterato e librettista canavesano si inserisce nelle manifestazioni di Torino Capitale Mondiale del Libro con Roma.

GiacosaIl presidente del Consiglio regionale del Piemonte Davide Gariglio afferma: “Siamo molto orgogliosi di presentare al pubblico la mostra su un piemontese tra i più famosi al mondo, un letterato che ha contribuito alla diffusione dell’arte e della lingua italiana nel mondo. La rassegna sottolinea il profondo rapporto mantenuto dall’artista con il suo territorio (oggi il suo paese natale, Colleretto vicino ad Ivrea, ha acquisito simbolicamente il nome di Giacosa nella sua designazione toponomastica – ed evidenzia anche alcune caratteristiche del Piemonte”.

Particolarmente celebre fu la collaborazione di Giacosa con Luigi Illica che lo portò tra la fine ‘800 e l’inizio del nuovo secolo a scrivere libretti d’opera di grande successo, musicati da Giacomo Puccini: La Bohème (1896), Tosca (1899) e Madama Butterfly (1904).

La mostra, inserita nel cartellone del GranParadisofestival, è visitabile fino al 13 luglio nei giorni prefestivi e festivi dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Dal 14 luglio al 31 agosto, tutti i giorni dalle 10 all12,30 e dalle 16 alle 19.
Info 0124.953262.


I "CIELI INTERIORI" DI PANGOLINO

inaugurano la stagione di mostre alla Ca' dal Meist

PangolinoPer la prima mostra del 2008 alla Cà dal Meist a Ceresole Reale, Gianfranco Schialvino, direttore artistico del GranParadisofestival ha scelto Pangolino (Tiziano Bergamini), un pittore che riproduce nei suoi dipinti essenzialmente cieli e nuvole del Canavese, collocati in paesaggi nei quali sono riconoscibili riferimenti (profili di montagne, elementi architettonici e altro) della zona in cui vive da piu' di quindici anni. "Il tutto e' nato dalla curiosità e dalla sfida, - racconta l'artista- ovvero il piacere e la curiosità di rappresentare un elemento cosi' etereo e mutevole come il cielo pesrcorso dalle nuvole, e le atmosfere e suggestioni che questo emana e collegarlo con naturalezza ad uno stato interiore, emozionale, di richiamo come un'eco interiore nello spettatore che osserva. La mia intenzione e' che ognuno si riconosca in una nuvola, un cielo, come empatia, come tassello mancante, come anello di congiunzione, come elemento complementare per trovare una conciliazione con se stesso, un completamento, un gusto, un senso di libertà, di sogno.." Osserva Gianfranco Schialvino: "Pangolino è un pittore che le nuvole se le costruisce da solo, a pennellate attente e meticolose, su grandi tele luminose: poggiandole su cieli azzurri e rosati, nello stupore di un'alba gonfia di rugiada, nel fragore di un tramonto infuocato, carezzandole con velature tiepide e sensuali... Nelle sue opere le nuvole si staccano progressivamente da ogni legame con il paesaggio, le montagne, l'orizzonte, la terra. Subiscono metamorfosi fantasiose trasformandosi in scene eroiche e mitiche, aspirano a comporre nello spazio scenografie inverosimili e teatrali, in un lungo cammino dalla classicità alla modernità in cui il pittore prende coscienza di se' ed accetta di esprimersi in opere di grande respiro, attraverso una pittura istintiva e raffinata, che accetta il confronto con quella rinascimentale, ma si accosta maggiormente all'abbondanza ridondante ed alla sinuosità del rococo".

Cà dal Meist

Orari

Ca' dal Meist a Ceresole Reale

Dall'1
al 25 agosto 2009:

Mattino
dalle 10.00 alle 12.00
Pomeriggio
dalle 16.00 alle 19.00


FaceBook

logo

diventa nostro "amico" per essere informato in tempo reale

Youtube

logo

i video dell'Associazione Amici del Gran Paradiso

Album fotografico

logo

condividi le foto del Gran Paradiso & dintorni

Newsletter

logo

iscriviti per ricevere gli aggiornamenti via mail

Link utili

logo

consulta i nostri bookmarks

Rifugio Mila

logo

vai al sito del Rifugio Massimo Mila

Associazione Amici del Gran Paradiso
bg. Capoluogo 3 - Ceresole Reale (To)
Tel: +39 0124 95.32.62
contatti


webdesign: anskat - webmaster Gisella Riva - CSS consulent Mauro Bogliaccino

Powered by

contatti